skip to Main Content

Storia

Dal 1918, una grande storia che si tramanda da quattro generazioni

Il Gruppo Martini rappresenta una delle più importanti realtà del mondo industriale ed economico italiano in continua evoluzione e crescita.

Dagli Anni ’20 agli Anni ’60

L’inizio di una storia italiana

1918 – Enrico Martini fonda la ditta Enrico Martini – Cesena e si dedica al commercio di cereali.

1935 – Il giovane Ezio Martini si affianca al padre Enrico seguendone le orme e contribuendo a fare crescere l’Azienda di famiglia.

1950 – Grazie a un’intuizione di Ezio, laureatosi nel frattempo all’Università di Bologna, inizia la produzione di alimenti zootecnici. Viene realizzato il primo stabilimento industriale a Longiano, ancora oggi casa madre e ponte di comando del Gruppo.

Dagli Anni ’70 agli Anni ‘90

La tradizione familiare prosegue e prende forma un progetto ambizioso

1970 – Con la terza generazione Martini (Enrico, Carla, Fabio e Maria Pia) nasce il progetto di un sistema agro – alimentare integrato: un unico protagonista da monte a valle della filiera produttiva con la sua competenza, esperienza e capacità imprenditoriale.

1976 – L’inaugurazione del secondo stabilimento per la produzione di alimenti zootecnici (Oristano – Sardegna) fa di Martini il secondo operatore italiano nel campo della nutrizione animale e apre le porte del mercato del Mediterraneo (Libia).

1980 – Inizia lo sviluppo dell’allevamento (suini, bovini, conigli, polli e tacchini) tramite la realizzazione di strutture d’avanguardia per la riproduzione e la crescita delle varie specie.

1983 – Martini rileva e ristruttura un terzo polo produttivo sul porto industriale di Ravenna, oggi specializzato in alimenti zootecnici per conigli.

1985 – Viene potenziata un importante fase a monte della filiera Martini che arriva a comprendere l’approvvigionamento e l’importazione delle materie prime essenziali per la produzione degli alimenti zootecnici.

Dagli Anni ’90 ai giorni nostri

Dalla nutrizione animale alla alimentazione: nutrire, allevare e crescere

1990 – Il progetto della Filiera Martini è realizzato. Il Gruppo si dedica alla macellazione e alla trasformazione delle carni assumendo una posizione di leadership. Grazie anche ad alcune importanti acquisizioni Martini opera con tre stabilimenti, tutti in Emilia Romagna: Castiglione di Ravenna per il suino, Gatteo per il pollo, Savignano sul Rubicone per il coniglio.

1994 – Viene ristrutturato il quarto stabilimento per la produzione di alimenti zootecnici, situato in una posizione strategica (Piemonte) per coprire capillarmente il nord – ovest italiano e affacciarsi al mercato francese.

1999 – In forma volontaria e per primo in Italia, Martini realizza un progetto di tracciabilità e rintracciabilità della filiera che consente di indicare sull’etichetta delle singole confezioni persino il nome dell’allevamento di provenienza della carne contenuta. Il progetto della Filiera Martini è ora una realtà certificata.

2002 – Martini è divenuto il più grande allevatore cunicolo d’Europa e inaugura un innovativo e moderno Centro Genetica Conigli, dotato delle migliori strutture e di un’equipe tecnica di primo livello. L’obiettivo è offrire al consumatore un coniglio interamente italiano.

2003 – Con l’avvio di Gatteo (Emilia Romagna), dedicato alle specie avicole, e San Salvatore Telesino (Campania), pensato e realizzato per essere al servizio di tutto il sud Italia, gli stabilimenti per la produzione di alimenti zootecnici divengono sei.

2006 – Le storiche società F.lli Martini e C. S.p.A. e Silos e Mangimi Martini S.p.A. (poste a presidio del settore mangimi) confluiscono nella Società Agricola Zootecnica Marchigiana S.r.l. (specializzata nel settore allevamento), che si trasforma in Società per Azioni con la denominazione di Martini S.p.A. In un’unica società sono concentrate tutte le attività della Divisione Zootecnica, con le evidenti razionalizzazioni organizzative, economiche e logistiche, a tutto vantaggio dell’intero sistema d’impresa del gruppo e dei suoi clienti.

Nello stesso anno, presso lo Stabilimento di Gatteo, si pone mano al rifacimento integrale della linea di produzione delle seconde lavorazioni, con particolare riferimento alla sala taglio. Si tratta di una linea di produzione, oggi completamente automatizzata, che é in grado di sezionare oltre 5.000 pezzi l’ora.

2007 – È l’anno in cui l’azienda mette mano alla ristrutturazione, sempre presso lo Stabilimento di Gatteo, della linea “quarte lavorazioni”. Le specialità pronte vengono ora lavorate in un nuovo ambiente più spazioso e razionale, nel quale particolare cura é stata dedicata alla sala dei “prodotti cotti”, oggi completamente automatizzata e in grado di offrire uno standard qualitativo ai massimi livelli di eccellenza, divenuto un vero bechmark per l’intero mercato.

2008 – Presso lo Stabilimento di Castiglione di Ravenna viene installato il robot per procedere alla selezione e alla movimentazione automatica delle cosce di suino fresche. Si tratta di un impianto innovativo, che attesta ancora una volta la volontà di consolidare la posizione di assoluta avanguardia del Gruppo Martini, che coglie inoltre l’occasione per rinnovare e integrare anche le celle di stoccaggio e raffreddamento prodotto.

2010 – Quest’anno rappresenta, nella storia del Gruppo Martini, una tappa strategica di fondamentale importanza. L’acquisizione di un Prosciuttificio fra i più accreditati produttori del famoso Prosciutto di Parma, non solo completa l’offerta di Martini Alimentare, ma permette all’azienda di affrontare nuove sfide sul mercato globale della ristorazione di qualità. La presenza di Martini alla Fiera dell’Alimentazione FHC di Shangai, all’interno del Padiglione Italia allestito dall’Istituto Commercio Estero, ne é una prima concreta testimonianza.

2011 – Viene attuato, presso lo Stabilimento di Longiano, un ampio progetto di completo ammodernamento dell’intero polo produttivo. Si tratta di un vero e proprio rifacimento dell’intera area industriale, per dotarla di tutti i più moderni impianti di sicurezza del lavoro e di rispetto dell’ambiente e della natura. Un investimento che guarda con ottimismo al futuro dell’azienda e delle sue strutture, grazie all’installazione di nuove linee di lavorazione, che ne aumentano la complessiva produttività.

2013 – La Linea Martini Delight viene proclamata “Prodotto dell’anno” 2013 e il suo spot entra nelle case degli italiani.

Oggi – Con l’inaugurazione del nuovo stabilimento dei Prodotti Innovativi di Longiano, il Gruppo Martini si pone sempre più all’avanguardia nel campo della produzione e della sicurezza.